PLAUTILLA

Nata per iniziativa dell’associazione Monteverdelegge e del Centro Diurno Giovagnoli (DSM ASL Roma D) sulla scia di esperienze avviate con successo a Baltimora e Madrid, Plautilla è una bibliolibreria gratuita: i libri, donati da persone che li hanno letti e amati, vengono messi a disposizione di altri lettori che scelgono liberamente se riportarli o tenerli. Aperta a tutti e situata all'interno di uno spazio pubblico, il Dsm appunto, che non è destinato solo ai lettori abituali, e anzi coinvolge persone segnate dal disagio psichico (e spesso per questo stigmatizzate), Plautilla è uno spazio di lettura e conversazione che, grazie anche a diverse attività (incontri, laboratori, letture ad alta voce), si propone di trasformare l’accesso ai libri in un momento di relazione all’interno del quartiere. Completa il progetto un'interfaccia web che comprende l'account aNobii, dove è possibile visualizzare il catalogo online.
L'ubicazione di Plautilla, all'interno del Centro Diurno del Dipartimento di Salute Mentale, ne fa un luogo particolarissimo, caratterizzato da una forte vocazione sociale. In tal senso, l'accoglienza verso il visitatore diventa accoglienza verso l'ospite e l'accesso ai libri facilita, senza imporlo, uno scambio ricco di spunti umani, che risponde a un bisogno diffuso di aggregazione. Le attività di accoglienza, registrazione e catalogazione sono regolate da una presenza organizzata di persone che hanno come primo obiettivo la cura di un ambiente dove ci sia spazio per l'individuo e per lo stare insieme. 

Orari: lunedì 9.30 – 18.30; da martedì a venerdì 17 - 19.30; sabato e domenica chiuso.

Si possono portare in dono libri di qualsiasi tipo, con l'eccezione dei testi scolastici, delle vecchie enciclopedie e dei manuali specialistici. 
Non si possono prendere più di due libri alla volta.



Le attività 
Plautilla ospita il laboratorio di traduzione poetica di MVL, a cura di Fiorenza Mormile (giovedì, ore 18:00-19:15 a cadenza quindicinale).  Info:  fmormile@fastwebnet.it

Incontri, conversazioni e letture ad alta voce: sabato mattina in orari variabili tra le 10:00 e le 13:00 (sul blog l'orario aggiornato per ogni incontro).

Perché Plautilla
Plautilla Bricci fu forse la prima donna architetto dell'era moderna. Tra le sue opere più importanti la cappella del santo in Luigi dei Francesi (1664). Sua anche la villa presso Porta san Pancrazio detta il Vascello, ora perduta. Intitolare la libreria a lei vuol essere un omaggio ad una grande artista legata al territorio e oggi ingiustamente dimenticata.

(Qui sotto: il catalogo su aNobii)


Un giorno nella vita di Plautilla:  

Ti racconto un libro ha come protagonisti i lettori di Monteverdelegge pronti a diventare "recensori orali" intorno al grande tavolo di Plautilla. Nella nostra bibliolibreria gratuita sono a disposizione diversi romanzi e saggi usciti negli ultimi mesi. Ognuna/o legge per conto suo il libro che ha scelto e lo racconta agli altri nel corso di una serie di incontri informali (ai quali talvolta partecipano anche gli stessi autori). Tè e biscotti - nonché acqua minerale, succhi di frutta e cracker -  incoraggiano i timidi, come dimostra il videoclip  di un incontro contenuta della nostra sezione Multimedia. Successivamente i racconti si possono trasformare in recensioni scritte, pubblicate sul blog. In basso i titoli attualmente disponibili e quelli già raccontati, completi di link alla recensione scritta. Chi desidera aderire è invitato a mandare un'email a monteverdelegge@gmail.com
Intorno al grande tavolo di Plautilla i recensori orali di Monteverdelegge raccontano agli altri lettori i libri -  romanzi e saggi - usciti di recente e inviati dalle case editrici alla bibliolibreria gratuita. Ogni recensore ha a disposizione circa un quarto d'ora per raccontare il libro e rispondere alle domande degli "ascoltatori".


In questo  video di Raethia Corsini, un estratto di uno degli incontri: Simona Baldelli racconta Il mago della luce, Anna Marendino Precipitazioni isolate




Un giorno nella vita di Plautilla: Officina poesia, con Sonia Gentili
Negli ultimi mesi quattro noti poeti romani, Maria Grazia CalandronePaolo FebbraroSonia Gentili e Vincenzo Ostuni  hanno tenuto presso il Centro Alzheimer, il Liceo Morgagni, il Centro diurno del Dsm Giovagnoli e l'Istituto Federico Caffè un laboratorio di lettura e scrittura poetica, prendendo avvio dai loro versi e da quelli di un grande autore del Novecento, Giorgio Caproni, caro a Monteverde perché qui per tanti anni ha vissuto e insegnato alla scuola elementare Francesco Crispi. Dal loro lavoro sono nati altri versi, versi di autori non (ancora) conosciuti e che tuttavia hanno trovato in questa "officina" gli strumenti per tradurre in modi nuovi la loro vita, la loro esperienza, i loro sentimenti. 

In questo video di Raethia Corsini alcuni momenti del laboratorio tenuto da Sonia Gentili nella sala di Plautilla, presso il Centro diurno del Dsm Giovagnoli





2 commenti: